UN–LUCKY GIRL

Ed eccomi di nuovo qui, di nuovo in viaggio..

“Come in viaggio?” vi starete chiedendo… eh si ragazzi, sono successe tante cose da quando vi ho salutati nell’ultimo articolo!

Oggi sono passati 30 giorni esatti dalla mia partenza, trenta giorni di  gioie, emozioni, nuove avventure ma anche tanta sfiga!

Dove ci eravamo lasciati?

Ci eravamo lasciati al viaggio in pullman che mi portava ad Ayr, dove si trova la farm di zucchine in cui avrei dovuto iniziare a lavorare!

Avrei dovuto, si, peccato che però non ho mai iniziato!

Ebbene si, dopo 8 lunghe ore di pullman e 80 dollari spesi, arrivo ad Ayr verso le 18.00, chiamo la farmer e mi sento dire che è troppo tardi e che non sarebbe potuta venire a prendermi quella sera, avrei dovuto dormire in paese e la mattina dopo sarebbe venuta per portarmi in farm…

Con i nervi tesi prenoto una stanza d’albergo e trascorro la notte lì.

La mattina seguente anziché essere svegliata dal suono della sveglia vengo svegliata da un’email, alle 6 del mattino, e sapete di chi era? Di Anna, la farmer, che mi diceva che le condizioni nella farm erano cambiate ( in una notte…) e quindi non aveva più bisogno di me.

La chiamo disperata una, due, tre volte, le mando messaggi, email… niente! Non mi ha mai più risposto.

Ero disperata, in lacrime e in preda allo sconforto ho prenotato un bus e sono andata a Townsville, cittadina sul mare ad un paio d’ore di distanza, sicuramente più vivibile di quel triste paese.

Ecco, diciamo che la mia prima esperienza in farm non è andata proprio per il meglio!

Triste, stanca e demotivata ho ripreso la ricerca di un posto di lavoro … ragazzi non potete capire le ore passate su gumtree, gruppi facebook, e altri mille mila siti, un supplizio!

Però non ho mollato, ho continuato a cercare.

IMG_9731.jpg
Castel Hill,Townsville

Il giorno del mio compleanno (il 13 Settembre) mi sono regalata una giornata di “rest” da internet, di pausa dalla ricerca di un lavoro e sono andata a Magnetic Island, isola a 30 minuti di traghetto da Townsville.

Magnetic Island è bellissima! Verde, selvaggia, piena di spiagge incontaminate… è molto grande ed ha un sacco di spiagge che possono essere raggiunte solo a piedi, per un’amante delle camminate come me è perfetta!

Ho passato una giornata bellissima, anche se dopo tutto il giorno in giro a camminare sono tornata a Townsville con i crampi alle gambe!

Ho addirittura avuto la fortuna di vedere, per la prima volta, dei koala in libertà! Sono così teneri che ti verrebbe voglia di abbracciarli!

IMG_9797.jpg

Rientrata a Townsville ho ripreso la ricerca del lavoro ma dopo averci riflettuto bene decisi di andare a Brisbane, pensando di poter avere più opportunità di lavoro, essendo una grande città.

Mi dispiaceva molto doverci andare in aereo perché comunque il mio piano iniziale era quello di partire da Cairns e farmi un roadtrip lungo la East Coast, come fanno tutti, pian piano facendo varie tappe… purtroppo però nulla va mai come si vorrebbe… decisi quindi di prendere un aereo, il giorno stesso presi il biglietto e dopo due ore andai in aeroporto… una volta al check-in però cosa succede?

Ovviamente deve pur succedere qualcosa ad Emanuela, che è tanto fortunata ultimamente…  succede che la prenotazione fatta tramite  eDreams non è stata ancora elaborata, a causa del ristretto lasso temporale, e quindi la compagnia aerea non ha il mio nominativo… ergo, non si va a Brisbane!

Stanca, stufa, demotivata ed esasperata riprendo il mio zaino e torno a Townsville… cosa avrei dovuto fare?

Grazie al cielo proprio un attimo prima avevo visto su un gruppo facebook che una ragazza francese aveva scritto di cercare un compagno di viaggio con cui condividere la strada che avrebbe fatto a bordo del suo van da Cairns sino a Brisbane, dove lo avrebbe dovuto vendere, per questo non poteva fare molte pause durante il viaggio ma arrivare a Brisbane il prima possibile, in tre o quattro giorni massimo.

Non mi feci scappare l’occasione, le scrissi immediatamente, ancora in aeroporto, e le dissi che sarei stata pronta a partire l’indomani.

E così la mattina dopo ero già a bordo del van di Carrie, la ragazza francese,  pronta per il mio primo roadtrip ed entusiasta per la mia prima “mini” avventura a bordo di in un van!

IMG_9925.jpg
Primo giorno a bordo del van di Carrie

Che dire ragazzi, è stata lunga, molto lunga… ci abbiamo messo 4 giorni, 1340 km e 15 ore di viaggio!

Però sono davvero felice di averlo fatto!

Ovvio, non ho visto nulla di tutto ciò che avrei voluto vedere lungo quella strada, facevamo delle soste giusto per dormire, mangiare e sgranchirci le gambe… però è stata comunque una bella esperienza, per la prima volta ho vissuto a contatto di una persona che nemmeno conoscevo, parlando un’altra lingua, per 24 ore su 24!

IMG_9946.jpg
Carrie ❤

E’ stata una bella prova! E ora posso dire di essere davvero cambiata! Non avrei mai fatto una cosa simile prima, con tutti i miei schemi e le mie abitudini non l’avrei mai potuto fare!

Dormire in un van accanto ad una persona che non conosco, non farsi la doccia per quattro giorni, indossare sempre gli stessi vestiti ( giorno e notte), accamparmi in un parcheggio e mangiare su un tavolino pieghevole al buio, andare a dormire alle 20 e svegliarmi alle 5… è stata davvero una bella esperienza!

IMG_9940
Colazione all’alba…

 

Non avrei mai pensato di riuscire ad adattarmi così!

Ora sono pronta alla “vanlife” che tanto desideravo quando progettavo il mio viaggio in Australia! Manca solo il van, ahimè!

IMG_0035.jpg
Alba ad Alexander Beach

Una volta a Brisbane ho salutato Carrie e sono andata in ostello, dove sono rimasta sino ad oggi, un paio di giorni, sperando di trovare lavoro almeno lì.

Brisbane è una città bellissima, molto vivibile, piena di posti carini ma anche di gente… non sono più abituata alla vita di città!

IMG_0081.jpg

Ho passato due giorni a consegnare curriculum ma anche lì diciamo che la sfiga ci ha visto bene… tutti sembravano essere a posto, nessuno sembrava avesse bisogno di altro personale.

Ieri mattina mentre ero a zonzo per le vie della città, con i miei adorati cv tra le mani, mi ha contattata la proprietaria di un ostello a Childers, paese vicino a Bundaberg che dista 400 km da Bribane, a cui avevo mandato l’application qualche giorno prima per lavorare, dicendomi che se sarei arrivata entro qualche giorno avrebbe potuto darmi il posto.. e quindi eccomi qui, seduta di nuovo su un pullman, pronta per andare a vedere cosa succederà questa volta… perché sicuramente succederà qualcosa! Ormai sono perseguitata dalla “nuovoletta di Fantozzi”!

Però ragazzi che dovevo fare?

Ero e sono stufa nera di girare disperata a cercare lavoro in città… sono spaventata e spero davvero che questa sia la volta buona!

Vi terrò aggiornati! Intanto accendete una candelina per me, e che dio me la mandi buona stavolta!

Vi abbraccio!

IMG_0086.jpg

 

Una risposta a "UN–LUCKY GIRL"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: